Organizzare una zuppa solidale ad una stazione ferroviaria

Numero di partecipanti: minimo 4 Tempo richiesto : 3 ore per l’azione. La preparazione si sviluppa in massimo due giorni. Un’azione di solidarietà può assumere forme diverse. In questo caso la zuppa solidale è una modalità di azione. L’obiettivo è distribuire le zuppe alle persone bisognose intorno alle stazioni. Perché è importante? Oggi più di 143.000 persone sono senzatetto in Francia. Attraverso questa azione, La … Continua a leggere Organizzare una zuppa solidale ad una stazione ferroviaria

C.S.B., le imprese a supporto comunitario

  Avrete sentito parlare delle CSA (Agricoltura a Supporto Comunitario). Una CSA è un modo per acquistare cibo in modo pubblico, creando una relazione con una fattoria e ricevendo un cesto settimanale di prodotti di stagione. Impegnandosi finanziariamente, le persone diventano “membri” di una struttura di supporto economico della fattoria. “Azionisti”, “investitori” o “sottoscrittori” della CSA. Il movimento CSA ha contribuito a rendere indipendente l’agricoltura sana sostenibile. Il … Continua a leggere C.S.B., le imprese a supporto comunitario

La libreria a supporto comunitario

di Adrea Piazza, The New Yorker 11/06/2017 Quando Samantha Haskell rilevò un negozio di libri nel Maine, guardò alle fattorie locali e all’agricoltura sostenuta dalla comunità per l’ispirazione commerciale. Mariah Hughs e suo marito, Nick Sichterman, fondarono la libreria Blue Hill Books nel 1986. Si trova in Pleasant Street, a Blue Hill, nel Maine, una città costiera con una popolazione che si gonfia durante i … Continua a leggere La libreria a supporto comunitario

Le Comunas del Venezuela

Reportage dallo storico quartiere 23 Enero di Geraldina Colotti, Il Faro di Roma 01/03/2018 Dicembre 2017. Siamo nel quartiere 23 Enero. Con noi ci sono Edwin e Ronald, due compagni del ministero degli Esteri e del Psuv. Siamo un gruppo di internazionalisti composto da messicani, argentini, honduregni, guatemaltechi, colombiani. Entriamo in una stanza con qualche computer e denaro sul tavolo. E’ la sede di Banpanal, … Continua a leggere Le Comunas del Venezuela

Nasce la versione italiana di Loomio

Grazie al lavoro di traduzione di Socialforge nasce la versione italiana di Loomio, il forum decisionale creato dagli attivisti di Occupy Wall Street New Zeeland nel 2011. Loomio è un forum dall’uso semplice che funziona su ogni dispositivo e permette ai partecipanti di prendere decisioni insieme attraverso diversi strumenti. E’ gratuito nella versione base ed a pagamento nella versione avanzata, che può essere connessa anche … Continua a leggere Nasce la versione italiana di Loomio

Fare videoconferenze con software libero

di Paolo Gatti, WeD – 2 settembre 2017 Apache OpenMeetings OpenMeetings è uno dei più diffusi software open source per fare video lezioni online. Oltre a questo, offre funzionalità di messaggistica istantanea, condivisione e modifica di documenti, lavagna virtuale e molte altre applicazioni utili. La piattaforma è in grado di rilevare webcam, microfono, condivisione dello schermo e registrazione. E’ possibile integrarlo con la piattaforma e-learning (LMS) Moodle e con il CMS Joomla, … Continua a leggere Fare videoconferenze con software libero

Nasce il sito di documentazione in italiano su La France Insoumise

Grazie al lavoro di traduzione di Socialforge, nasce il sito di documentazione italiano su La France Insoumise, il movimento francese guidato da Jean-Luc Melenchon. Il sito al momento contiene la traduzione parziale del programma politico per le elezioni presidenziali e legislative francesi del 2017, Il Futuro comune. http://franceinsoumiseinfo.wordpress.com Continua a leggere Nasce il sito di documentazione in italiano su La France Insoumise

Come i commons stanno governando Barcellona

di  Riccardo Laterza, Il Corsaro 19/06/2017 Fearless Cities (Ciudad Sin Miedo, Ciutats Sense Por) è l’assemblea municipalista internazionale che Barcelona En Comú ha organizzato dal 9 all’11 giugno nella città che da due anni è governata dalla candidatura municipalista guidata dall’attivista per il diritto all’abitare e ora Alcaldesa Ada Colau. L’autoproclamata «prima internazionale municipalista», partecipata da più di 700 attivisti provenienti da 180 città di … Continua a leggere Come i commons stanno governando Barcellona

Centri sociali e sindacalismo: la potenza collettiva

di Beatriz García, La Villana de Vallekas/Fundación de los Comunes, Diagonal 15/01/2017  (Traduzione di Nadia De Mond, Communianet) Riassunto de “La Villana, un centro sociale in quattro ipotesi”, scritto per i Labororatorios Villanos a novembre 2016. Nel link è possibile leggere una storia delle principali ipotesi retrostanti ad una parte del movimento dei Centri Sociali degli ultimi quindici anni. Alla Villana de Vallekas, a Madrid, … Continua a leggere Centri sociali e sindacalismo: la potenza collettiva

La storia di Ahora Madrid

di Stacco Troncoso, Commons Transition 21/12/2016 (Traduzione di Marco Giustini) Come si fa a vincere le elezioni? Secondo Miguel Arana e Victoria Anderica di Ahora Madrid, la chiave è di prenderla sul serio, con vera apertura e partecipazione. Non funzionerà se quegli ideali rimarranno solo parole e verranno abbandonati in seguito. Non si può fingere. Quest’anno abbiamo parlato della sollevazione municipalista a Barcellona e,  più recentemente, a La Coruña ed a Valencia . Ma per quanto … Continua a leggere La storia di Ahora Madrid

Nasce il sito di documentazione in italiano su Podemos

Grazie al lavoro di traduzione di Socialforge e di Progetto X nasce il sito di documentazione in italiano su Podemos, che contiene la versione italiana dello Statuto,  del Codice etico, del Documento organizzativo, del Programma per le elezioni europee, quello per le elezioni regionali spagnole e quello per le elezioni nazionali spagnole. Il sito contiene anche un blog in cui saranno inserite iniziative legate a … Continua a leggere Nasce il sito di documentazione in italiano su Podemos

Barcelona en comù, la Guida

“Viviamo in tempi straordinari che richiedono soluzioni coraggiose e creative. Se riusciremo a immaginare una città diversa, potremo trasformarla.” Ada Colau COME RICONQUISTARE LA CITTÀ IN COMUNE: GUIDA PER COSTRUIRE UNA PIATTAFORMA COMUNALE DEI CITTADINI E’ stato possibile redigere questa guida grazie al Comitato Internazionale di Barcelona en Comú Twitter: @BComuGlobal Contatto e-mail: global@bcnencomu.cat Barcellona. Marzo 2016 Questo documento è pubblicato con licenza Creative Commons: Attribuzione … Continua a leggere Barcelona en comù, la Guida

Benvenuti nell’era dei post-partiti politici

 di Bernardo Gutierrez, Horizontal 09/06/2015 (Traduzione di Marco Giustini) “Qualunque cosa accada alle elezioni europee verrà dato il via libera alle elezioni comunali. Con esso arriverà la grande prova di fuoco dell’assalto istituzionale dei movimenti”. Così annunciavano Traficantes de Sueños – una influente cooperativa editoriale e libreria di Madrid – nel testo “Assalto al cielo (round 3)” del maggio 2014. L’obiettivo del testo era strategicamente tracciato: “Pensare e progettare … Continua a leggere Benvenuti nell’era dei post-partiti politici

Abbondanza rossa

Red plenty platforms di Nick Dyer-Witheford Testo originale: Culture Machine, Vol. 14 (2013) Traduzione: Dante Cruciani Ho ritenuto di fare questo sforzo in quanto alcuni dei temi trattati in questo articolo sono piuttosto in sintonia con il nostro lavoro. Non tanto, ovviamente, la considerazione dell’URSS come stato socialista degenerato a causa dell’arretratezza tecnologica; quanto invece il concetto che è il capitalismo stesso, attraverso l’emergere di … Continua a leggere Abbondanza rossa

M-commerce e moneta elettronica

di Uriel Fanelli, Kein Pfusch Torno un poco ad un post sul mio lavoro, e ne approfitto per continuare il discorso sull’m-banking, che tra 2013 e 2014 sara’ uno dei leit-motif delle nuove offerte del mondo mobile. Ho gia’ parlato in passato di m-pesa ( http://www.keinpfusch.net/2011/12/m-banking.html ) e del suo devastante (in senso positivo) impatto sulle economie di 4 paesi africani, ma le nuove proposte … Continua a leggere M-commerce e moneta elettronica

Moneta, possibile espressione del Comune. Non bene comune

di GratefulDead (Quaderni di San Precario), aprile 2013 La moneta è un’invenzione umana. La moneta non cresce sugli alberi. La moneta ci dimostra che l’essere umano è un animale sociale. La moneta è socialità, è, soprattutto, relazione sociale. Una relazione sociale che oggi non è paritaria, ma che potrebbe diventarlo. La moneta è la dimostrazione dell’esistenza di una comunità, perché la moneta è frutto di … Continua a leggere Moneta, possibile espressione del Comune. Non bene comune

Finanziare i sussidi mediante moneta complementare

da Mainstram (http://il-main-stream.blogspot.it), 25 aprile 2013 Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente contributo di Guido Ortona, Professore Ordinario di Politica Economica presso l’Università del Piemonte Orientale (M.B.) Vorrei sottoporre all’attenzione di coloro che sono interessati la proposta che l’Italia provveda al soccorso dei cittadini più bisognosi mediante la stampa di moneta. Prego il lettore di prendere sul serio la frase “sottoporre all’attenzione”: è possibile che … Continua a leggere Finanziare i sussidi mediante moneta complementare

Moneta del comune e reddito sociale garantito

di LAURENT BARONIAN e CARLO VERCELLONE (Uninomade), 17 aprile 2013 L’ambizione di quest’articolo è quella di gettare le basi per una concezione della moneta del comune a partire da un’interrogazione omessa dalla teoria economica dei beni comuni. Quali sono, dunque, le condizioni capaci di attenuare il vincolo monetario al rapporto salariale e di favorire così lo sviluppo di forme di produzione alternative ai principi d’organizzazione sia … Continua a leggere Moneta del comune e reddito sociale garantito

Peers Inc, l’azienda peer-to-peer

Dieci anni fa, Robin Chase fondò Zipcar negli Stati Uniti, divenuta ora la più grande società di car-sharing del mondo. Attualmente Robin sta analizzando il livello successivo al car-sharing: Buzzcar, una start-up francese che permette alla gente di noleggiare la propria auto ad altre persone. I dettagli sono affascinanti (come funziona l’assicurazione, esattamente?), e una visione più ampia (ciò che lei chiama Peers S.r.l.) mira … Continua a leggere Peers Inc, l’azienda peer-to-peer

Oltre l’euro, la moneta complementare. Un’idea per uscire dalla crisi

di Alessio Mazzucco (EastJournal) – 9 aprile 2013 Non avrai altra moneta all’infuori di me? C’è chi odia l’euro, chi lo incensa. Dall’inizio della crisi dell’euro il dibattito continentale si è ancorato alla questione monetaria, considerata la chiave di volta della nostra Unione (ahimè, quanta aridità d’intenti!). Quel che si può fare è arricchire il dizionario (e il dibattito) politico europeo di un’altra istituzione al … Continua a leggere Oltre l’euro, la moneta complementare. Un’idea per uscire dalla crisi

Almeno 1200 catalani si autogestiscono con moneta, educazione e sanità propria

da 20minutos Hanno una moneta propria. Hanno un sistema sanitario, una rete educativa e delle officine autogestite. Sono una cooperativa auto-gestita e auto-organizzata, in cui gruppi di persone vivono al di fuori del sistema, prendendo decisioni nelle assemble, basando l’organizzazione sulla fiducia. In Catalogna, ci sono già 1.200 cittadini che hanno scelto questo modo di vita e l’attuazione di queste comunità si sta diffondendo. La … Continua a leggere Almeno 1200 catalani si autogestiscono con moneta, educazione e sanità propria

In Sardegna arriva il reddito di comunità, e sarà in Sardex

Fonte: Vita.it La Regione ha deciso di entrare nel circuito della moneta complementare. Verrà creato un Fondo di garanzia di 20 milioni per l’acqusito di beni e servizi. Il bacino d’utenza stimato è di 10mila clienti La Regione Sardegna entra nel circuito di credito commerciale Sardex per dare nuova linfa, con azioni innovative, al sistema produttivo e occupazionale dell’isola in un momento di particolare stretta … Continua a leggere In Sardegna arriva il reddito di comunità, e sarà in Sardex

Una civiltà modello open source

di Alessia Maccaferri (Sole24ore) 24 marzo 2013 Cosa te ne fai di un PhD in Energia da fusione se non sai fare nulla di concreto? Così è partita la piccola rivoluzione di Marcin Jakubowski. Come ha raccontato a Ted Talks, il ragazzo americano di origine polacca ha acquistato un trattore in Missouri e si è messo a coltivare la terra. Ma presto si è accorto … Continua a leggere Una civiltà modello open source

Benvenuti nel paese kibbutz “Dal pecorino al ristorante qui tutto si gestisce in comune”

di Jenner Meletti   lunedì 18 marzo 2013 Un modello socio-territoriale che riproduce almeno alcuni aspetti del movimento Transition Town: folklore a parte, ha senso? Magari si. La Repubblica, 18 marzo 2013 (f.b.) SUCCISO(Reggio Emilia) – C’era l’affettatrice rossa, la mitica Berkel. C’erano le tavole di cioccolato da tagliare con il coltello, le caramelle, l’olio, il vino, la farina bianca e quella gialla. Una volta alla settimana … Continua a leggere Benvenuti nel paese kibbutz “Dal pecorino al ristorante qui tutto si gestisce in comune”

Come funziona il Sardex

Nel 2010 nasce a Serramanna (CA) ad opera di tre amici trentenni una srl che vuole riproporre il circuito di credito commerciale svizzero WIR nell’isola sarda, una forma di mutuo credito tra PMI. Ad oggi (2013) sono circa un migliaio le imprese che si scambiano beni e servizi in crediti Sardex, con una previsione di transato per il 2013 superiore ai 12 milioni di €. Continua a leggere Come funziona il Sardex

Che cosa è il Sardex?

Sardex e le economie complementari di Valerio Valentini (Byoblu.com) – 24/01/2013 Nel 2009, in provincia di Cagliari, quattro ragazzi danno vita ad una start-up. Che però non è soltanto una delle tante aziende che nascono in Italia e che sono destinate, il più delle volte, ad un rapido decesso. Quest’azienda si chiama Sardex e rappresenta un sistema economico complementare a quello tradizionale. Ma non solo. Sardex … Continua a leggere Che cosa è il Sardex?

Pretendiamo un’amministrazione più aperta

Cosa possono imparare i governi dalla rivoluzione della trasparenza sui dati? In questo entusiasmante discorso, Beth Noveck, ex vice CTO alla Casa Bianca, condivide la sua visione sulla praticità della trasparenza — collegare cittadini e burocrazia, condividere i dati, creare una democrazia veramente partecipativa. Immaginate una società tutta da scrivere… Continua a leggere Pretendiamo un’amministrazione più aperta

Come Internet trasformerà (un giorno) il governo

Il mondo open-source ha imparato a trattare il flusso di nuove idee, spesso divergenti, utilizzando servizi di hosting come GitHub — allora perché non possono farlo i governi? In questo discorso stimolante Clay Shirky mostra come le democrazie possano imparare da Internet a essere non solo trasparenti, ma anche a sfruttare le conoscenze di tutti i cittadini. Continua a leggere Come Internet trasformerà (un giorno) il governo

Massimo Banzi, Come Arduino rende open-source l’immaginazione

Massimo Banzi ha contribuito ad inventare Arduino, un microcontrollore open-source facile da utilizzare che ha ispirato migliaia di persone in tutto il mondo a fare le cose più fantastiche che si possano immaginare — dai giocattoli alle attrezzature satellitari. Perché, come dice lui: “Non ci vuole il permesso di nessuno per rendere le cose eccezionali.” Continua a leggere Massimo Banzi, Come Arduino rende open-source l’immaginazione

Quattro principi per un mondo aperto

Per il futurologo Don Tapscott, le ultime generazioni sono entrate in contatto con le nuove tecnologie fin dalla nascita, e di conseguenza il mondo si sta trasformando in un mondo molto più aperto e trasparente. Nel suo intervento ispiratore, ci illustra quattro principi basilari grazie ai quali questo mondo aperto può diventare un luogo decisamente migliore. Continua a leggere Quattro principi per un mondo aperto

La città greca di Volos mette in pratica un sistema economico alternativo

di Antonio Cuesta (Gara/Rebelión), 21 Maggio 2012 Le epoche di crisi di solito fanno germinare soluzioni ingegnose dirette a superare le difficoltà. Nel caso della città greca di Volos (una piccola località di 100.000 abitanti) la creazione della cosiddetta Rete di Interscambio e Solidarietà, due anni fa, non è derivata tanto dalla grave situazione economica che attraversa il Paese, ma dalla necessità di articolare un’alternativa … Continua a leggere La città greca di Volos mette in pratica un sistema economico alternativo

Il primo negozio dove non si paga

di Valentina Sanseverino (You-ng), 30 Aprile 2012 Un negozio senza casse. Uno spazio in cui il denaro non vale nulla. Un luogo dove gli oggetti non hanno prezzo. E’ spuntato dal nulla lo scorso sabato a Bolzano, precisamente in Via Rovigo, 22/C e si chiama “Passamano”: é il primo “non-negozio” in Italia basato unicamente sulla filosofia del recupero e del riutilizzo, dove le “cose” valgono … Continua a leggere Il primo negozio dove non si paga

Grecia, doppia valuta per salvarsi

GrandTour, 29 Marzo 2012 La strategia europea per il salvataggio greco è “disperata” e il paese dovrebbe considerare l’adozione di un doppio sistema monetario, ha detto il presidente della Banca centrale di Polonia Marek Belka al giornale tedesco Financial Times Deutschland “Il paese dovrebbe avere un regime speciale per un tempo limitato”, Belka ha dichiarato in un’intervista pubblicata oggi. “Non sto chiedendo di mettere la … Continua a leggere Grecia, doppia valuta per salvarsi

Occupy come nuovo modello sociale e modi per migliorarlo

di Alpha Lo (Shareable), 31 ottobre 2011 Una delle attrattive avvincenti di Occupy è il suo modellare un paradigma socio-economico-politico possibile per come amministrare una nazione. E’ un modello che il mondo intero sta cominciando a osservare. Per quelli che vengono a parteciparvi è un’esperienza istruttiva, un addestramento a tale nuovo paradigma. Il modello delle assemblee generali di Occupy è un metodo democratico partecipativo. Questo … Continua a leggere Occupy come nuovo modello sociale e modi per migliorarlo

Teoria monetaria moderna e teoria fiscale postmoderna

Teoria fiscale postmoderna di Chris Cook , Financial Times –  24 febbraio 2012 Il testo seguente è dell’ospite Chris Cook, membro ricercatore anziano dell’Institute for Security and Resilience Studies all’University College di Londra. Il suo lavoro è concentrato su una nuova generazione di mercati collegati in rete che, secondo Chris, saranno necessariamente disintermediati, aperti, decentrati e, perciò, resilienti. Facendo seguito all’impennata di interesse per la … Continua a leggere Teoria monetaria moderna e teoria fiscale postmoderna

Peer-to-Peer e Marxismo, analogie e differenze

E il dibattito ha inizio … Peer-to-Peer e Marxismo: analogie e differenze Jean Lievens intervista Michel Bauwens 3 gennaio 2012 Pubblichiamo un’intervista molto importante e dalla tempistica critica sul rapporto tra P2P e Marxismo. Condotta da Jean Lievens con il fondatore della Fondazione P2P Alternatives, Michel Bauwens, su alcuni aspetti della sua teoria P2P e della teoria Marxista, l’intervista potrebbe rappresentare l’apertura del più grande … Continua a leggere Peer-to-Peer e Marxismo, analogie e differenze

L’economia dello Sciame, Un futuro distopico non è inevitabile

Di Zacqary Adam Green – 12 febbraio 2012 Mentre persiste la crisi della disoccupazione nelle nazioni sviluppate cresce un sentimento di colpevolizzazione della tecnologia. Non è semplicemente un contraccolpo luddista contro il progresso, ma il timore, tra i fautori della tecnologia, che possano realizzarsi le cupe predizioni del cinema cyberpunk. Non deve essere necessariamente così. Si può discutere quanto del progresso tecnologico sia da biasimare … Continua a leggere L’economia dello Sciame, Un futuro distopico non è inevitabile

Swarmwise, Come uno sciame

di Rick Falkvinge Lo Sciame è un nuovo tipo di organizzazione reso possibile dalla disponibilità ed accessibilità dei mezzi di comunicazione di massa. Dove ci volevano centinaia di dipendenti per organizzare 100.000 persone, oggi la cosa può essere fatta – ed è fatta – da qualcuno nel suo tempo libero,  dal tavolo della cucina. Ci sono molti malintesi a proposito di cos’è uno Sciame. Cominciamo … Continua a leggere Swarmwise, Come uno sciame

L’economia del Bene Comune

di Byologyk, 5 febbraio 2012

Una delle maggiori ingiustizie dell’economia mondiale è che tutte le aziende vengono trattate allo stesso modo. Un’azienda che paga ai suoi dipendenti un giusto compenso per il lavoro svolto o una azienda che produce le sue merci nel rispetto della natura e dei diritti umani viene trattata allo stesso modo di una azienda che non rispetta i diritti dei lavoratori o che inquina l’ambiente. L’economia del bene comune è un modello economico che prevede differenze tra le aziende “virtuose” e quelle che non lo sono. Continua a leggere “L’economia del Bene Comune”

Permacultura: modello di progetto comunitario per 25 – 500 famiglie

di Dann Zealley, The Permaculture Research Institute of Australia  – 31 gennaio 2012 Introduzione Nel 2008 ho trascorso 6 settimane in Venezuela. Ho un amico venezuelano che crede, come me, che la permacultura potrebbe e dovrebbe essere la forza guida di un cambiamento positivo. Entrambi riteniamo che la Rivoluzione Bolivarista, il cui paladino più famoso è il carismatico Hugo Chavez, dalla personalità controversamente colorita, nonostante … Continua a leggere Permacultura: modello di progetto comunitario per 25 – 500 famiglie

Scarsità ed abbondanza II (dibattito)

Dibattito sul testo “Abbondanza di cibo contro abbondanza di ricette”, con commenti di Michel Bauwens, Franz Nahrada e Wofgang Hoeschele al documento di Brian Davey del 17 novembre 2010 Michel Bauwens: Come l’abbondanza immateriale può assistere un’economia stabile Brian Davey ha scritto un testo molto stimolante, pubblicato [in italiano] qui, che ammonisce contro il parificare l’abbondanza di cultura immateriale con l’abbondanza di produzione materiale. Si … Continua a leggere Scarsità ed abbondanza II (dibattito)

Scarsità ed abbondanza I

 Abbondanza di cibo contro abbondanza di ricette di Brian Davey – 17 novembre 2010 Contributo di Brian Davey di Feasta, in risposta alla tensione al Congresso di Berlino sui Commons tra Abbondanza e Scarsità, sottotitoli di Franz Nahrada. Brian Davey: All’inizio della sessione finale del congresso internazionale sui Commons, i partecipanti sono stati invitati a esprimere le proprie preoccupazioni, critiche e riserve. Io mi sono … Continua a leggere Scarsità ed abbondanza I

Nasce la moneta municipale in Francia

da Repubblica, 12 gennaio 2012 Due bocconiani in odore di eresia creano una moneta per l’economia reale Massimo Amato e Luca Fantacci hanno messo a punto una valuta complementare all’euro. Nelle loro intenzioni il bonùs dovrà avviare un circolo virtuoso, creando nuove risorse per acquistare i prodotti delle imprese che aderiranno a un sistema di credito cooperativo. L’esperimento partirà a Nantes, in Francia di CINZIA … Continua a leggere Nasce la moneta municipale in Francia

Alcune riflessioni sui Commons

Documento per la Conferenza internazionale sui Commons tenutasi a Berlino il 31 ottobre 2010, preparato dal Comitato Direttivo (Michael Bauwens, David Bollier, Beatriz Busaniche, Silfe Helfrich, Julio Lambing, Jeike Loeschmann) per stimolare il dibattito e la riflessione. Tesi chiave: I Commons (*) sono ciò che rende possibile ogni altro obiettivo sociale, compresi gli obiettivi ambientali che sono, essenzialmente, sociali. Flusso I : I Commons come … Continua a leggere Alcune riflessioni sui Commons

Che cosa è Oekonux?

Dieci paradigmi sviluppati dal Progetto Oekonux di Stefan Meretz, Keimform 29/12/2011 NdT: Questo documento, pubblicato da Stefan Meretz sul blog Keimform tra il 20 ottobre ed il 29 dicembre 2011, descrive il lavoro teorico di ricerca svolto nel corso di dieci anni sul software libero e sulla produzione paritaria su base comunitaria dal progetto tedesco Oekonux (http://www.oekonux.org). Il documento è stato preparato per essere pubblicato … Continua a leggere Che cosa è Oekonux?