La storia di Ahora Madrid

di Stacco Troncoso, Commons Transition 21/12/2016

(Traduzione di Marco Giustini)

Come si fa a vincere le elezioni? Secondo Miguel Arana e Victoria Anderica di Ahora Madrid, la chiave è di prenderla sul serio, con vera apertura e partecipazione. Non funzionerà se quegli ideali rimarranno solo parole e verranno abbandonati in seguito. Non si può fingere.

Quest’anno abbiamo parlato della sollevazione municipalista a Barcellona e,  più recentemente, a La Coruña ed a Valencia . Ma per quanto riguarda Madrid, la capitale dello stato di Spagna e roccaforte conservatrice per due decenni? Come ha fatto un manipolo di attivisti del 15M (NdT Movimento degli Indignados) a formare una coalizione elettorale che, dopo un ritardo nei sondaggi, alla fine ha avuto una importante vittoria? Una vittoria che spezza la cronica narrazione neoliberista e forgia un percorso alternativo che ha poca somiglianza con le Brexit, i Trump, a tutto ciò che siamo stati condizionati a sopportare, se non ad aspettarci.

In queste piattaforme elettorali guidate dalla società civile vediamo riflettersi chiaramente le logiche umane dell’interconnessione tra Peer-to-Peer e Commons. Contro ogni previsione, esse hanno ribaltato la struttura di potere e sfidato il clichè dell’estabilishment. Ma si tratta solo di prendere il potere o di cambiarne radicalmente la forma? Cosa succede quando un individuo che lavora per il cambiamento dall’interno, si trova a prendere il potere – come ti cambia la vita? Hai la sensazione di essere assorbito dal sistema o riesci ad hackerarlo dall’interno?

Con queste e altre domande in mente,  ho fatto visita al Dipartimento per la partecipazione dei cittadini, la trasparenza ed il governo aperto presso il Consiglio comunale di Madrid  e mi sono seduto insieme a Victoria Anderica , responsabile del settore Trasparenza e Miguel Arana , responsabile del settore Partecipazione dei cittadini. Il loro ufficio condiviso è spazioso e luminoso, qualcosa di non scontato in un edificio istituzionale senza sorprese. Come amuleti di protezione contro la generale terribile estetica, hanno appeso ai muri manifesti di protesta 15M e cartoni animati di Ahora Madrid. Alcuni opuscoli sulla assistenza sanitaria gratuita per gli immigrati senza documenti e dei rifugiati sono sparsi sulle scrivanie. Si legge “Sì, Madrid ha cura di voi”.

 

Tra le altre cose, Victoria e Miguel hanno parlato della partecipazione dei cittadini, della trasparenza, dei Commons, del bilancio partecipativo da 60 milioni di euro, dell’equivoco persistente che Podemos sia uguale ad Ahora Madrid o Barcellona en Comú, di come portare “logiche open source” nel governo della città, e delle difficoltà ad entrare nelle istituzioni per coloro che sono abituati a spazi assembleari basati sul metodo del consenso. Anche se registrate separatamente, abbiamo modificato le due interviste per realizzare un unico articolo che le contenesse entrambi. Speriamo che nel fare questo, le risposte alle domande che abbiamo fatto sia a Victoria che a Miguel, restituiscano un quadro più completo delle loro esperienze a livello di esponenti comunali che a livello personale.

Stacco Troncoso: Ci sono stati alcuni incontri di due anni fa, in un centro ben sanno Madrid tozzo / sociale chiamato Patio Maravillas, tra gli altri luoghi, dove le persone hanno fatto una dichiarazione: “Stiamo andando a prendere il potere”. E ‘stato Ganemos. Erano chiamati pazzi, ma un anno dopo, si presero il potere. Mi piacerebbe sentire la vostra considerazione di questi ultimi due anni – prima, il passaggio da Ganemos Madrid a Ahora Madrid, e poi la seconda, l’anno dopo le elezioni.

http://commonstransition.org/this-is-how-people-power-wins-an-election-the-story-of-ahora-madrid/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...